1921–2021: buon compleanno al Tractatus Logico-Philosophicus

Vai agli altri articoli della serie “Grandi pensatori”

Una tipica posa di Beth Harmon (interpretata da Anya Taylor-Joy) nella miniserie “La regina degli scacchi”. A soli 22 anni con la mossa del gambetto di donna (The queen’s gambit) diventa campionessa del mondo di scacchi. Beth è anche un personaggio tanto geniale quanto travagliato come Ludwig Wittgenstein.

La nascita del Tractatus

L’argomento del libro è etico. […] Il mio lavoro consiste di due parti: quello che ho scritto più tutto quello che non ho scritto. E proprio questa seconda parte è quella più importante. Il mio libro pone dei limiti alla sfera dell’etica dal di dentro, per così dire, e sono convinto che questo è l’unico modo rigoroso di porre quei limiti.

Il mio libro probabilmente non verrà stampato, perché non ho saputo risolvermi a farlo uscire con l’introduzione di Russell, che nella traduzione è ancora più impossibile dell’originale.

Wittgenstein sulla introduzione di Russell

L’introduzione di Russell al mio libro è arrivata e adesso la stanno traducendo in tedesco. È una mistura con la quale non sono molto d’accordo, ma, dato che non l’ho scritta io, non me la prendo molto.

Il mio libro probabilmente non verrà stampato, perché non ho saputo risolvermi a farlo uscire con l’introduzione di Russell, nella traduzione è ancora più impossibile dell’originale. Per il resto, mi va piuttosto male e avrei urgente necessità di parlarle. Ma dovremo ugualmente pazientare ancora un po’.

Ma ora tu sarai in collera con me per quel che ti racconto: la tua Introduzione non viene stampata e quindi, probabilmente, nemmeno il mio libro. Quando infatti mi trovai davanti la traduzione tedesca dell’Introduzione non poteti decidermi di farla stampare con il mio lavoro. La finezza del tuo stile inglese infatti era — ovviamente — andata perduta nella traduzione, e ciò che restava era superficialità e fraintendimento. Ora ho inviato il trattato e la sua Introduzione a Reclam (la casa editrice di Lipsia), cui ho scritto che l’Introduzione non voglio sia stampata, ma non gli deve servire che per orientarsi sul mio lavoro. È ora sommamente probabile che perciò Reclam non accetti il mio lavoro (quantunque io non abbia ancora una sua risposta).

Provo di nuovo il desiderio di svuotarmi; in questi ultimi tempi ho avuto una vita assolutamente pietosa. Ciò naturalmente solo per la mia bassezza e volgarità. Ho continuamente pensato di togliermi la vita, e ancora adesso questo pensiero è vivo nella mia mente. Sono completamente sprofondato. Possa non capitarle mai di trovarsi in un tale stato! Chissà se mi riuscirà mai di ritirarmi su? Vedremo. La Reclam non mi accetta il libro. La cosa mi è del tutto indifferente, e questo è un bene.

Ricordo di Paul Engelmann

--

--

Laureatosi in storia a Firenze nel 1977, è entrato nell’editoria dopo essersi imbattuto in un computer Mac nel 1984. Pensò: Apple cambierà tutto. Così è stato.

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store